Il progetto “Gli Orti del Mediterraneo” ente capofila Osservatorio Mediterraneo Onlus è stato avviato il 16/11/2017, in un terreno confiscato alla mafia affidato alla Cooperativa Energ-etica Catania e si concluderà il 15/11/2020.

Nel progetto è adottato un approccio bottom up ed è privilegiata una prospettiva di apertura del bene confiscato al territorio. La valorizzazione e la fruizione del terreno va inquadrata quindi in un'ottica di sviluppo locale.

Gli orti del Mediterraneo superano la consueta tradizione di rappresentazione simbolica del ripristino della legalità e diventano invece elemento catalizzatore di inclusione socio-lavorativa e di diversificazione dei servizi e dei prodotti dell'azienda agri-sociale.

I fattori innovativi sono i seguenti:

- I cittadini e le imprese sociali sono soggetti attivi e co-costruttori delle azioni e dei servizi di rigenerazione urbana;

- Coesistenza di un'attività imprenditoriale, con processi produttivi ad alto valore aggiunto, e dell'occupazione di soggetti svantaggiati;

- Sviluppo della multifunzionalità dell'azienda agricola attraverso l'erogazione di beni e servizi per la comunità locale;

- Sperimentazione didattica ed educativa dell'alternanza scuola-lavoro con le scuole secondarie superiori di 2° grado.

Il Progetto intende realizzare un luogo simbolico della memoria dove sia possibile fare esperienze concrete delle radici rurali del territorio. Il progetto vuole essere un programma educativo e didattico, un'utopia concreta di una socialità possibile e per tutti i cittadini.

Prima finalità valorizzazione di un terreno confiscato alla mafia per un uso sociale ed educativo attraverso la creazione di un “parco a tema” denominato “Orti del Mediterraneo”. La proposta di attività didattiche-educative per studenti, insegnanti e famiglie si inserisce nella scelta multifunzionale dell’azienda agricola ed al contempo intende essere uno spazio attrezzato di fruizione per tutta la comunità locale.

La seconda finalità del progetto è lo sviluppo di una specifica linea produttiva della “fattoria sociale” promossa dalla Cooperativa Sociale Energ-etica Catania che consiste nella produzione, nella trasformazione e vendita dei prodotti derivati dal miele e dalla canapa.

Terza finalità è la creazione di capitale sociale e di percorsi di inclusione socio-lavorativa di soggetti svantaggiati e di giovani inoccupati che saranno formati e coinvolti nei processi produttivi della fattoria (estrazione della pappa reale e lavorazione dei semi di canapa) e nell’erogazione dei servizi (attività didattica, marketing, comunicazione, formazione)

Quarta finalità è la creazione di soluzioni innovative di infrastrutturazione sociale tra imprese agricole, organizzazioni no profit, enti locali, centri di ricerca scientifica. L’apertura degli orti del mediterraneo sarà strettamente collegata con le politiche scolastiche ed educative delle istituzioni scolastiche e del Comune di Misterbianco.

 Si prevede la creazione di un contratto di rete tra 80 imprese agricole, 30 organizzazioni no profit, enti locali, centri di ricerca scientifica (Università di Catania , CNR Ivalsa).

 

DESTINATARI DIRETTI

10  giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni con disturbi psico-cognitivi in particolare dello spettro autistico.

60 studenti degli Istituti superiori di secondo grado

1000  alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado.

 

DESTINATARI INDIRETTI

2000 adulti

150 soci del gruppo di acquisto solidale fattorie sociali Sicilia

50 soci del nuovo gruppo di acquisto solidale "le colline della legalità" di Misterbianco

70 aziende agricole che aderiscono alla rete fattorie sociali Sicilia

30 associazioni e cooperative sociali che aderiscono alla rete fattorie sociali Sicilia

 

SOGGETTO RESPONSABILE:

OSSERVATORIO MEDITERRANEO CENTRO STUDI FORMAZIONE ONLUS

 

PARTNER DEL PROGETTO :

COOPERATIVA SOCIALE ENERG-ETICA CATANIA

RETE FATTORIE SOCIALI SICILIA

COOPERATIVA COLLIEREI – CATENANUOVA (EN)

COOPERATIVA SOCIALE LIBERA-MENTE- PARTINICO (PA)

COMUNE DI MISTERBIANCO

ISTITUTO SUPERIORE FRANCESCO REDI - PATERNO’ (CT)

CNR IVALSA

UNIVERSITA' DI CATANIA Di3A

LE COLLINE DELLA LEGALITA'

Il progetto "Le Colline della Legalità" intende creare una rete di volontariato al fine di valorizzare e restituire alla collettività un bene confiscato alla mafia, localizzato nel territorio di Misterbianco e affidato alla Cooperativa Sociale Energ-Etica Catania.

GREEN SOCIAL


Percorsi formativi e stage aziendali finalizzati all'inclusione sociale di giovani drop out, disabili e disoccupati.

L'agricoltura sociale rappresenta l'approccio più efficace per promuovere programmi di inserimento lavorativo per soggetti svantaggiati.